Top

Libri che mi hanno accompagnata in questo 2021

Iniziava il nuovo anno, si pensava che il 2020 fosse l’annus horribilis per eccellenza e sembrava passato, non avrei pensato che per me il 2021 sarebbe stato ancora peggio dell’anno precedente.

Ho passato periodi a cercare libri che avessero una storia simile alla mia, le mie ricerche sul web “libri su persone che hanno perso la mamma” o comunque libri che raccontavano storie simili sperando di trovarne qualcuno che finisse bene, o che mi desse la forza per affrontare tutto, ma la forza non può dartela nessuno se non te stesso. Comunque qualcuno l’ho trovato, ma non ho cercato solo storie tristi. Dall’altra parte la mia mente mi portava a cercare storie di rinascita, storie di positività e di cose belle, soprattutto di viaggi. Quindi la lista è questa:

Un indovino mi disse, Tiziano Terzani

Libro che non dovrebbe mai mancare nella libreria di qualunque accanito viaggiatore come me. Già dalla prefazione si sogna ad occhi aperti. Un indovino fece una profezia , avvertendo Terzani che nell’anno 1993 non avrebbe dovuto prendere nessun aereo perché sarebbe morto d’incidente. Indeciso se prenderlo o meno seriamente, decise alla fine di muoversi per un anno intero con qualunque mezzo fuorché l’aereo. E lo descrive come l’anno migliore della sua vita.

Oltretutto l’ho riacquistato per poi trovarlo un giorno dove teneva i libri mia madre, ci fu regalato una quindicina di anni fa.

Vivi ogni giorno come se fosse il primo, Francesca Barbieri

Il libro che mi è piaciuto di più, l’ultimo che ho letto a dicembre 2021. Ho seguito tutta la vicenda di Fraintesa, l’ho ammirata come blogger e per l’energia che sprigionava, mi si è spezzato il cuore quando ho saputo che non ce l’aveva fatta. Ho sentito tutta la sua vicenda profondamente , essendo capitato in contemporanea alla vicenda di mia madre. Leggere il suo libro, gli sbagli imperdonabili che sono stati fatti (com’è successo a mia madre) , quanto può essere fragile la vita mi ha fatto molto male. Allo stesso tempo la positività e il modo di raccontare le cose e la vita fanno riflettere tanto, l’ho amato. La sua tenacia e voglia di vivere mi hanno spinta a voler scrivere la mia storie e le mie storie. Leggete questo libro, vi commuoverà e ne varrà la pena e in più aiuterete la ricerca.

“Questa è la parte più bella di tutta la letteratura: scoprire che i tuoi desideri sono desideri universali, che non sei solo o isolato da nessuno. Tu appartieni.” Francis Scott Fitzgerald

Il monaco che vendette la sua Ferrari, Robin Sharma

Anche questo libro merita, dalla semplice e scorrevole scrittura, non solo se si sta vivendo un periodo particolare. Di certo non si legge solo nei periodi particolari 🙂

Il coraggio della felicità, Loredana Scaiano

Questo libro mi ha fatto capire che non é mai troppo tardi per seguire i propri sogni. Non c’è un’età da seguire per fare qualcosa che si sogna di fare ma si rimanda da troppo tempo. La protagonista segue le orme di Ida, una viaggiatrice che nell’800 fece il giro del mondo andando contro quelle che erano le credenze sulla donna a quell’epoca. Anche ora spesso di dice “ma come fai, una donna è meglio che non viaggi da sola”, eppure sono passati 200 anni.

Questo libro mi ha fatto credere ancora di più che non è mai troppo tardi, e che il momento giusto è ORA.

Wild, Una storia selvaggia di avventura e rinascita. Cheryl Strayed

Sempre tra i libri che cercavo per trovare come altre persone avessero affrontato un lutto, rientra questa fantastica storia. La fatica fisica del trekking, gli ostacoli, lo stare da soli con se stessi. Una storia toccante, con anche parole crude riguardo la malattia. La sofferenza si legge e percepisce in un modo incredibile, mi ha toccata molto.